Home Page

Archivio Stagione Competizioni Storia Giocatori Link Scontri Diretti Palmares Audio / Video Forum

La Sampdoria nella storia

1946-47

decima in serie A

1947-48

quattordicesima in serie A

1948-49:

quinta in serie A

L’esordio della Sampdoria fu a Roma, la squadra venne sconfitta da una tripletta del centravanti giallorosso Amadei a cui rispose il bomber blucerchiato Bassetto col gol della bandiera : 3 a 1. La seconda giornata di campionato vide l’esordio casalingo della Sampdoria contro la Fiorentina, la partita fu vinta grazie al gol siglato al 4’ minuto della ripresa da Baldini. Il 3 novembre 1946, alla presenza del presidente della Repubblica De Nicola, i blucerchiati disputano, e vincono J, il primo “derby della Lanterna” contro il Genoa il risultato finale di tre reti a zero porta le firme di Baldini (una memorabile cannonata, scoccata da trenta metri, incastratasi fra palo e traversa), Frugali e Fiorini. Al termine del campionato la squadra si piazza al decimo posto con 36 punti (frutto di 14 vittorie, 8 pareggi e 16 sconfitte). Gli attaccanti Baldini e Bassetto realizzano rispettivamente 18 e 13 reti : saranno i “gemelli del gol” sino all’arrivo della coppia Vialli-Mancini. Il primo capitano blucerchiato fu Bruno Gramaglia, la prima formazione era così composta: Bonetti, Borrini, Zorzi, Fattori, Bertani, Gramaglia, Fabbri, Bassetto, Baldini, Fiorini, Frugali.

Galluzzi viene sostituito in panchina da Adolfo Baloncieri che scelse, come primo collaboratore, “Gipo” Poggi. Vengono ceduti Fattori, Fiorini, Fabbri e Frugali ed acquistati i deludenti Calichioi, Garro e Koenig oltre a Ballico, Vicich e Bertoni. Nel corso del secondo campionato della storia blucerchiata si avvicendano due presidenti : Amedeo Rissotto ed Aldo Parodi. Alla fine del campionato la squadra realizza di nuovo trentasei punti (frutto di 13 vittorie, 10 pareggi e 17 sconfitte) ma si classifica al 14mo posto. La coppia d’attacco Bassetto e Baldini realizzano rispettivamente 21 e 15 reti. La stagione è contraddistinta dalla fantastica prestazione interna contro i vice campioni d’Italia : 5 a 2 dei blucerchiati contro la Juventus.

 

 

 

Sotto la guida di Baloncieri la Sampdoria con 41 punti (frutto di 16 vittorie, 9 pareggi e 13 sconfittte) ottiene il quinto posto in classifica ed il suo attacco risulta inferiore solo per quattro reti a quello del « grande » Torino. I realizzatori di questa performance sono : Bassetto (14), Baldini (15), Gei (14), Lucentini (4) e Prunecchi (7). Nella squadra giocano inoltre gli argentini Josè Curti e Juan Carlos Lorenzo. L’argentino Curti arrivò a Genova a campionato iniziato, esattamente il 14 ottobre 1948, tre giorni prima del derby contro il Genoa. Baloncieri dopo averlo esaminato decide di schierarlo in campo per l’importante partita. Dopo sei minuti di gioco sarà proprio l’argentino ad apriore le marcature: risultato finale Sampdoria 5 Genoa 1 J. L’attacco della Sampdoria viene definito “atomico”. In data 27 febbraio 1949, in occasione della partita internazionale Italia Portogallo (4 a 1  ndt), il blucerchiato “Pinella” Baldini indossa per la prima volta la maglia azzurra della nazionale italiana rinverdendo i fasti del doriano Francesco “Franz” Calì primo capitano della nazionale azzurra.

 

1949-50

tredicesima in serie A

1950-51

tredicesima in serie A

1951-52:

settima in serie A

1952-53:

decima in serie A

1953-54:

ottava in serie A

1954-55:

nona in serie A

1955-56:

sesta in serie A

1956-57:

quinta in serie A

1957-58:

dodicesima in serie A

1958-59:

quinta in serie A

1959-60:

ottava in serie A

1960-61:

quarta in serie A

 

  E-Mail del Webmaster